No Satira Politica!

Pochi giorni fa ho letto un articolo di un interessante quotidiano diffuso a livello nazionale, in cui veniva intervistato uno dei principali “Factotum” del cabaret Televisivo nostrano…

Nell’intervista il “Factotum” parlava delle nuove puntate Tv dell’imminente trasmissione a lui relativa e presentando alcuni comici arrivava a dire: “Tratteremo la Satira di costume , ma non quella politica non tira e non interessa!”…

Da anni la Satira spietata, politica è sparita dalla Tv, perfino la grande Dandini ha addolcito il tiro per adattarsi all’andazzo e non essere risucchiata e così chi ama il genere e soprattutto si ricorda cosa è e a cosa serve, lo può apprezzare solo a Teatro…

E gli altri? Secondo alcuni agli altri… NON interessa…

Non è che non interessa è che non si ricordano più cos’è!

E’ una logica di marketing, diciamo, anzi, prendiamo un ristorante (TV) in cui si servono il 90% dei commensali (pubblico TV) in quel ristorante da un giorno all’altro smettono di servire la Pepata di cozze (la satira) i primi tempi i commensali domandano, si chiedono come mai non ci sia più, ma poi piano, piano se ne dimenticano, non la domandano più, fino a cancellare totalmente la Pepata di cozze.

Quei commensali non è che non sono più interessati alla Pepata di cozze, è che essa, per scelte dovute a terzi, non rientra più nel loro ordine di idee è sparita, e pertanto è normale che non la richiedano…

Ma tu prova a dargliela la Pepata di cozze e vedrai che piano piano a piccole dosi, arriveranno al punto di ordinare solamente quella…

Pepata e cozze per tutti!

E buona cena!

About these ads

16 thoughts on “No Satira Politica!

  1. come come come…??
    ci interessa eccome la satira politica
    è l’unica che ci interessa
    perchè quella di costume – che va bene per tutte le stagioni, non fa danno a nessuno, e non disturba il potere- quella diventa un lassativo, se ti danno SOLO quella.

    Che vuol
    dire poi costume….le solite menate uomini/donne? la solita ironia sulle single sfigate o sugli uomini al supermercato?? le domenica all’IKEA…le paranoie deglii taliani? il meridionale con la valigia??

    Vorremo anche un po ‘d’altro, grazie.

    Ma non si può scegliere, scelgono LORO per noi.
    E hanno deciso che a noi non interessa la satira politica.

    da quando in qua?
    è uno strano decennio il nostro se questo avviene, perchè a memoria storica, al popolo la satira politica e’ SEMPRE piaciuta. E’ ai dittatori che di solito non piace….

    Per quanto mi riguarda, w le cozze

  2. Il factotum si è bevuto il cervello. Io voglio la satira politica. Più feroce è più mi diverto. Se voglio vedere la satira di costume esco di casa e osservo la gente. Il gaio è che LA CASTA poco diva si sente intoccabile

  3. Ciao Marco,
    è vero che si sta abituando il pubblico all’assenza della satira politica in TV. Quando non ti viene proposta una cosa per un po’ di tempo, la massa se ne dimentica l’esistenza.
    Il problema è che la satira politica in un regime come quello che si sta consolidando in Italia (in questi giorni Vicenza docet, come ho scritto su un mio post), non viene più accettata dal potere, il quale sa che sta camminando su una lama e considera la satira un vero e proprio pericolo. Col cavolo che alla gente non interessa più!! Questo è ciò che raccontano.
    Sono convinto che programmi come “L’ottavo nano”, “Tunnel”, “Pippo Kennedy Show”, “Satirycon” andrebbero da matti adesso (non per niente alcuni di quelli nominat, RAISAT li ritrasmette a rotazione. Non sembra sia un indice di non gradimento questo!!).
    Un saluto.
    Luca

  4. Gentile e cocciuto signore, dire che la satira politica è stata bloccata o che alcuni ben noti personaggi satirici (???), secondo me più squallidi zozzoni carichi di odio e invidia che satirici, si siano moderati per allineamento al “regime” mi sembra proprio una str…. atomica. Non perchè essi non siano “personaggi” capaci di modellarsi su ogni potere pur di mantere intatti i propri sporchi privilegi a danno dei terzi, ma poichè, a mio sindacabile giudizio, la “satira” di sinistra si è miserabilmente ridotta esclusivamente
    ai soliti triti e ritriti insulti per Berlusconi e nulla più; allora dopo anni di insistente monotono martellamento il loro publico si è drammaticamente ridotto e di questo i principi della satira si sono resi ben conto. E’ un pò, per fare un paragone, come gli “Avvisi di Garanzia” a Berlusconi…. non fanno ridere più nessuno, anzi alla gente sana, girano solamente le scatole perchè capisce che questi “giochini” contro Berlusconi sono solo costi per i contribuenti e non portano a nulla. Dunque, gentil Signore, dorma sonni tranquilli che nessuno la vuole sopprimere. E’ solo una questione di avere valide nuove idee……. ma su questo argomento mi pare che voi di Sinistra siate veramente poveri…. anzi proprio vuoti. Auguri !!!

  5. a me le cozze non piacciono (la satira si, naturalmente) ma sono disposto a dare la mia vita purchè tu possa mangiarle !!!!!

  6. d’accordissimo. solo che questo e’ un paese in cui domina ormai il “politicamente corretto” , l’informazione vera e reale non esoste in genere viene fatto conoscere solo cio’ che non disturba i manovratori o il manovratore in questo caso. la satira che sostituisce l’informazione mancante fa paura

  7. come? ci tolgono il sale? arghhhhhhhhh … oltre ad averci tolto il pane , la pasta , la frutta , i soldi, la casa, la dignità ci tolgono anche un sano sorriso? è proprio vero che siamo caduti nella DITTATURA … speravo che non fosse vero … ma dati gli ultimi eventi che si sono succeduti molto velocemente in questo Paese … [morti per nulla, razzismo e chi ne ha più ne metta] … adesso sì che mi vergogno di essere ITALIANA …
    e comunque anche io sono PRO IMPEPATA DI COZZE :o)

  8. scusassero signori…….

    la “satira” di sinistra: la satira è satira!! lo capiamo o no? che la satira è satira
    cosa vuol dire la satira di sinistra? e che vuol dire che si finisce sempre su berlusconi?
    le migliori gag dei Guzzanti sono quelle in cui prendevano per i fondelli Rutelli, per non parlare di D’Alema… O Prodi, fatto a pezzi da i così considerati “comici di sinistra”.

    “soliti triti e ritriti insulti per Berlusconi “…..” anni di insistente monotono martellamento”:
    eMache è colpa nostra se al potere ci sta sempre lui?? se l’unico potente di turno è sempre e incessantemente LUI??? non è che si può fare satira su di me, io non sono presidente del consiglio e non ho comprato l’italia a suon di miliardi.

    Ci fosse un po’ di ricambio della classe dirigente, magari prenderebbero in giro qualcun’ altro.

  9. COZZE
    COZZE FOR EVER

    andate a vedere quante visite su you tube fanno i vecchi video di satira politica, e poi ditemi che al “pubblico” non itneressa!

    è ovvio poi che un certo pubblico di valore ha smesso di guardarla la TV.
    Il pubblico che è rimasto è il popolino e gli anzianotti negli ospizi, quello a cui cucinano la pappa sanremese e la comicità piepiduncola leccapiedista alla pippo franco

    siamo un paese di pensionati con l’artrosi, dove per vendere l’acqua minerale devono mettere come testimonial una suora e un campione di calcio.

    Ecco servito il vostro pubblico.

    ciao.

  10. X Marcillotta’s

    Mia cara, circa la tua affermazione “eMache è colpa nostra se al potere ci sta sempre lui?? se l’unico potente di turno è sempre e incessantemente LUI???” fatta salva l’ortografia sulla quale mi sembra urgente un ripasso, un’altro ripasso penso ti serva anche sulla staoria recente: infatti dal 1994 ad oggi si sono succeduti in alternanza Governi di centrodestra e di centro sinistra ogni 5 anni o meno. Quindi non ti disperare più di tanto che non c’è alcuna dittatura e nessuno attenta alla tua libertà mentre dovresti seriamente allarmarti per i tuoi discorsi senza costrutto e senza senso che sono frutto o della tua impreparazione o del tuo qualunquismo o, peggio ancora, del tuo cervello completamente lavato “dal partito”. Svegliati cara che il mondo cammina in senso inverso a quello che tu credi di vedere.

  11. Dunque non è mia intenzione cancellare dei commenti o inserire QUALCUNO nello spam, ma allo stesso modo, ritengo doveroso usare termini che non offendano nessuno. Ognuno abbia libertà senza offendere, perciò invito QUALCUNO a continuare a commentare, ma lavandosi prima le dita e senza cadere in facili offese.
    E’ un’invito gentile, perchè non voglio essere costretto a prendere provvedimenti!

    Grazie e buon dialogo!

  12. “Mia cara”
    …che ardore. Ci andrei piano, signore. Nemmeno la conosco.

    Sarebbe un piacere uno scambio di opinioni, anche vivace, con lei che la pensa tanto diversamente da me.
    Tuttavia, signore, temo che sia strada ahimè preclusa, a discapito di entrambi: e non perchè mi offenda che lei pensi che io sia una qualunquista -brainwashed-senza opinioni valide.

    No.
    Mi creda non è questo.

    E’ perchè non mi si usa nemmeno la cortesia di pensare che forse non mi serva un ripassino di ortografia, ma fare semplicemente più attenzione ai refusi.
    Ora
    poichè nemmeno tale minima cortesia mi è usata, mi creda userò il mio tempo in modo più costruttivo che ciarlare virtualemente con lei.

    Tuttavia, una domanda.
    Le sue dita sono talmente abili da digitare sempre perfettamente? Ma beato lei.
    Chissà quando si scaccola allora, che lavoro preciso.

    Io invece sono imprecisa, spesso piuttosto che talvolta, mi spiace che ciò la offenda, ma alla fin della fiera, penso che dopo laurea- specializzazione -dottorato all’estero -ricerca, anzichè fare un ripasso di grammatica, possa invece concedermi il gran gusto, signore, e finalmente, di scrivere come cazzo mi pare.

    Adieux

    Saluto Marco, cortese e intelligente padrone di casa, senz’altro incolpevole di certi pessimi ospiti.

  13. Scusate se mi intrometto, ma mi sembra che nessuno abbia inizialmente parlato di satira di dx o di sx. La satira si fa la potere. Una persona attenta si accorge che molta è a carico di Berlusconi e questo è del tutto fisiologico visto la visibilità e la criticabilità che si porta appresso il personaggio, ma molta è a carico della parte opposta (diventata ormai la stessa), cioè Veltroni, Fassino, D’Alema e in passato Prodi.

    Inoltre, ed è un mio personalissimo punto di vista, ritenere che non siamo entrati da anni in un REGIME (sempre più soffocante) dove i media sono quasi totalmente controllati e collusi, significa vivere nell’irrealtà e in uno comatoso.
    Quello che sta accadendo in questi giorni a Vicenza è DEMOCRAZIA? Se sì, bene, significa che la parola stessa si può interpretare a proprio piacimento ed interesse.

    Un saluto rispettoso a tutti.

    Luca

  14. messaggio per Ru : vedo che anche tu digiti male le parole quando scrivi con la tastiera dato che scirivi ” staoria ” anzichè storia.
    Vorrei chiederti se conosci il gruppo Bildermberg.
    Se si, dovresti allora sapere che non c’è alcuna differenza tra i partiti di sinistra e quelli di destra. Appartengono tutti agli illuminati. Come del resto qualsiasi altra cosa.
    Se conosci il gruppo Bildemberg allora dovresti essere a conoscenza che sia Berlusconi, che Prodi, Veltroni, Dini destra e sinistra insomma, sono ogni anno invitati a far parte delle runioni di questo gruppo di illuminati. E ovviamente devono eseguire i loro ordini. Insomma destra e sinistra sono solo un modo di ingannare la gente comune, perchè entrambi i partiti abbaiono per lo stesso padrone.

    Se invece non conosci il gruppo Bildemberg, ti consglio di leggere un po’ di più, infatti ci sono tanti libri che ne parlano. Se invece vuoi leggere un po’ com’è andata la vera storia, non quella raccontata a scuola e quindi decisa dagli illuminati, ma quella dettagliatamente raccontata dal codice Arquer.
    Libro : ” il tempo della fine” Sigismondo Pasini.
    Buona lettura.

  15. La satira politica vive solo nei paesi democratici, difatti essa è vivace solo a Cuba, Corea del nord, Cina, Birmania, Venezuela, e mondo arabo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...