X Erection

L’epoca del: “Talent Show”.

Alcuni sono Amici…

Del resto si sa per fare successo in Italia bisogna essere, di qualcuno, appunto… AMICI!

Altri hanno un Fattore X.

Che sia chiaro, non si discosta molto dal più famoso FATTORE C!

E ogni Talent Show ha il suo “GURU”, il suo “Santone”.

C’è Maria, ci sarà Jerry e c’era Simona, rimpiazzata da Claudia!

Moglie di uno che cantava e interpretava… Yuppi Du!

Verso, “Yuppi du” che risulta ben poco spontaneo pensando ai Talent Show!

Comunque…

La nuova edizione di “X Factor” comincia subito col botto…

Il trio di “GURU” Morgan, Mara e Claudia si dimostra subito molto severo.

I RE Magi della Canzone Italiana…

Che non portano oro, incenso e mirra! Si sappia.

Già perché quest’anno i “GURU” sono davvero spietati!

Spesso brutali…

Perché sia chiaro… Talent Show non fa rima con Educational Show!

“È meglio che torni a fare le pizze!”.

Il commento a una ragazzina da parte dei tre RE Magi

Gente che al “Bambin Gesù” chiederebbe di cantare a cappella con il Bue e l’Asino!

Ma un Talent Show, scova sempre qualche talento…

E allora ecco, un ragazzo che, venuto per cantare, tra nervosismo propone una bella erezione…

E, giustamente, la telecamera si sofferma, indugia, sull’ACUTO.

Ecco svelato il Fattore X…

E’ il Fattore Erezione o X Erection!

Che dire… Datemi una leva e vi solleverò il Mondo!

Pardon… L’Odience

Fine del provino.

Pubblicità…

Provini…?!

Sono restio di solito sui provini.

Sarà che ne ho fatti tanti, forse molti, in realtà pochi?

Non lo so, ma ogni provino è sempre uno sforzo in più, sarà perchè prima non ti hanno preso e allora… Sarà perchè fanno di tutto per scoraggiarti e allora… Sarà che a volte più che un artista che deve essere valutato in  base alle sue qualità per poi essere eventualmente inserito in un cosntesto atto a fare cultura, ti fanno sentire come un semplice pezzo che andrà a comporre un puzzle?!

Comunque ultimamente ho fatto due provini per due importanti progetti, ed è stato come incontrare la notte e incontrare il giorno.

Il primo è stato il solito provino… Puzzle!

Il secondo è stato un provino, cioè una situazione degna di essere chiamata con quel nome!

Non è successo chissà cosa, ma, paradosso, è successo quello che dovrebbe sempre succedere in un provino… Essere trattato come un artista, valutato e considerato per questo, rispettato per il suo impegno e passione, e degnato del giusto riguardo.

Ora si dirà: “E a noi?”.

Non so così, sarà che ormai non pensavo più di poter fare un vero provino con veri “Addetti ai Lavori” e invece eccolo qua…

E a chi si chiede: “Come è andato?”.

Be’ quello è un’altro discorso!!!

Grazie